+39 040 51 99 674
 
Cosa Curiamo
La pelle è l’organo più esteso del corpo e costituisce una protezione dinamica e sofisticata che va mantenuta sempre in forma per poter svolgere bene il proprio lavoro.
L’esposizione agli agenti ambientali, la reattività diversa dettata dal patrimonio genetico di ciascuno e il coinvolgimento nelle patologie generali rendono la lettura delle alterazioni della pelle molto impegnativa.
La moderna dermatologia è in grado di diagnosticare, trattare e prevenire l’enorme ventaglio di patologie che la possono modificare.

Dermatoeliosi (fotoinvecchiamento)

Che cos'è? 

Si tratta di una patologia della cute a comportamento inizialmente benigno ad andamento cronico progressivo. Deriva dall'azione lesiva dei raggi ultravioletti sulle cellule della pelle. Il danno solare è progressivo ed i suoi effetti a livello dei tessuti sono cumulativi. La nostra pelle si difende come può attivando tutti i sistemi protettivi a disposizione.

L'efficacia e l'efficienza di questi sistemi dipende da fattori genetici che condizionano anche il colore della cute. I soggetti di cute più scura hanno un “filtro” naturale più efficiente che permette il passaggio di quantità limitate di raggi lesivi. Gli individui di cute chiara devono attivare la produzione dei loro “filtri” quando si espongono al sole. Questo processo richiede dei tempi più o meno lunghi a seconda del “programma computerizzato” presente all'interno delle cellule preposte alla difesa della pelle. Anche al massimo della loro funzione protettiva, i filtri naturali delle persone di cute chiara, sono comunque meno efficienti rispetto a quelli messi in opera dai soggetti di cute scura. Il danno solare si presenta come un'ustione con tutte le sue possibili sfumature: eritema-rossore prolungato (ustione di primo grado); eritema-rossore e bolle (ustione di secondo grado). La nostra pelle è in grado di riparare ma, alcune cellule rimangono permanentemente danneggiate. Quando i processi di riparazione non riescono a svolgere completamente la loro azione, le cellule alterate trasferiranno il loro programma comuterizzato “difettato” alle cellule figlie perpetuando la disfunzione. Clinicamente si osservano macule e chiazze brunastre o biancastre a distribuzione irregolare; riduzione dell'elasticità della pelle; fini dilatazioni capillari; ispessimenti localizzati e squamosi di dimensione variabile. Se trascurata, la dermatoeliosi, può determinare l'insorgenza di tumori maligni della cute (carcinomi basocellulari; spinocellulari; e nei soggetti predisposti anche melanomi).

Percorso SDC

Il percorso clinico-terapeutico proposto da SDC prevede una prima valutazione specialistica eventualmente associata a prelievi bioptici seguiti da opportuni esami dermatopatologici. Nel caso venisse identificata una neoplasia, in rapporto alla sua origine, alla localizzazione anatomica, all'età del paziente e alle sue condizioni generali di salute, sarà possibile elaborare una strategia terapeutica più appropriata utilizzando le tecniche dermochirurgiche più innovative ed avanzate. Una strategia di prevenzione e contenimento dei danni solari verrà comunque elaborata in modo personalizzato per ogni paziente. Una serie di controlli clinici, eventualmente associata a specifici esami diagnostici, verrà programmata ad intervalli regolari per monitorare l'evoluzione della patologia.

Trattamenti Skin Doctors' Center


Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies      Maggiori info