+39 040 51 99 674
 
DERMATOLOGIA
CHIRURGICA
CHIRURGIA MICROGRAFICA DI MOHS
I tumori della pelle sono in aumento e colpiscono individui in fasce d'età progressivamente più giovani rispetto a quelle registrate nello scorso decennio. L'eccessiva esposizione alla luce solare e a quella delle lampade abbronzanti, velocizza l'invecchiamento della pelle e produce danni cellulari passibili di trasformazioni in senso tumorale. Non ci riferiamo ai melanomi, per i quali dovremmo aprire un capitolo a parte, bensì ai basaliomi (più correttamente: carcinomi basocellulari) e agli spinaliomi (meglio definiti come: carcinomi spinocellulari): entrambi sono annoverati tra i tumori più frequenti nel genere umano. La loro evoluzione è subdola e lenta ed il loro aspetto può trarre in inganno. L'occhio esperto del dermatologo è in grado di individuarli precocemente. Il Chirurgo Dermatologo, forte della sua specifica esperienza, elabora e propone le strategie migliori per eliminarli. Purtroppo non è sempre possibile stabilire con precisione la profondità e l'estensione dei tumori con il semplice esame clinico. Scegliendo un'asportazione chirurgica convenzionale, l'operatore tende ad includere nell'escissione una maggiore quantità di tessuto al fine di aumentare la sicurezza dell'intervento. Il frammento di cute asportato viene analizzato al microscopio successivamente alla riparazione del difetto chirurgico. Nel caso di persistenza di isole tumorali l'operatore concentrare la sua attenzione esclusivamente sulle zone risultate positive all'esame microscopico. La seduta operatoria continua fino alla completa negatività di tutti i margini dell'escissione.
QUALI SONO I POSSIBILI BENEFICI?

La chirurgia micrografica di Mohs consente un'asportazione completa dei tumori non-melanocitici (non-melanoma) della cute, grazie ad un preciso controllo microscopico dei bordi e del fondo dei frammenti di pelle asportati. Questo tipo di tecnica chirurgica permette di raggiungere elevatissime probabilità di eliminazione dei tumori (99%) senza dover sacrificare eccessive quantità di tessuto sano circostante. La ricostruzione chirurgica è solitamente più agevole ed avviene quasi sempre alla conclusione dell'asportazione controllata del tessuto tumorale. Il danno estetico è usualmente più limitato rispetto a quello conseguente agli interventi convenzionali. Questo particolare vantaggio è piuttosto importante in tutti i casi ove il tumore si collochi all'interno o in prossimità di aree anatomiche di rilevante impatto nella vita sociale. I tumori che maggiormente si prestano ad essere trattati con successo con la chirurgia micrografica di Mohs sono:

  • I carcinomi basocellulari, anche nelle loro varianti più subdole ed invasive
  • I carcinomi spinocellulari
  • I dermatofibrosarcomi protruberans (DFSP)
  • Le neoplasie maligne non melanocitiche della cute in generale
 
Punti salienti:
 
  • Elimina in modo più sicuro i tumori della pelle
  • Preciso controllo microscopico dei margini del tumore
  • Limita l'estensione dell'asportazione senza diminuire l'efficacia dell'intervento
  • Ottimizza i tempi grazie ad una ricostruzione immediata del difetto chirurgico

 




CHIRURGIA MICROGRAFICA DI MOHS
CHIRURGIA MICROGRAFICA DI MOHS
BREVE DESCRIZIONE GENERALE:

La Chirurgia Micrografica di Mohs è una sofisticata tecnica chirurgica ideata per asportare selezionati tumori della pelle in modo da controllare microscopicamente, durante la stessa seduta operatoria, la completezza dell'intervento. Il Prof. Leonardo Marini si è specializzato in questa tecnica alla New York University di New York (USA) 16 anni fa e successivamente presso l'Università di Tubingen in Germania. Ha contribuito alla sua ufficializzazione in Europa fondando, assieme ad un attivo gruppo di colleghi di varie nazioni, la Società Europea di Chirurgia Micrografica di Mohs (ESMS). Ha ideato un sistema di raccolta precisa dei dati operatori ed ha realizzato il Cryosystem: un apparecchio per la compressione dei frammenti di cute prima dell'esame istologico. Ha scritto su questo argomento numerosi articoli con finalità formative e didattiche. Ha divulgato la tecnica micrografica di Mohs in Europa e all'estero tenendo numerose conferenze e corsi di formazione. Potete richiedere copia del materiale educativo al nostro Centro nel caso foste interessati ad ottenere maggiori informazioni. 

COME FUNZIONA? 

La chirurgia micrografica di Mohs si differenza da quella convenzionale per un approccio chirurgico sistematico e preciso che si avvale di un particolare sistema di mappatura clinica dei tumori associato ad un esame istologico altrettanto preciso e mirato che consente di verificare, immediatamente dopo ogni asportazione, l'adeguatezza dei margini di escissione. La tecnica chirurgica e quella istologica si discostano significativamente dall'approccio tradizionale e consentono all'operatore di avere un controllo assoluto dell'adeguatezza dell'asportazione
IN COSA CONSISTE?
  • 1 immediatamente prima
  • 2 Durante
  • 3 Immediatamente dopo
Il trattamento è complesso e richiede una buona collaborazione da parte dei Pazienti. In ogni caso, oltre ad un'adeguata documentazione fotografica pre-operatoria, è prevista una raccolta completa dei dati clinici generali e locali di ogni Paziente. L'operatore individua accuratamente i margini visibili del tumore con l'ausilio di speciali occhiali magnificatori. Procede quindi a marcare, con un tratto di pennarello, sia i bordi visibili del tumore che la linea d'incisione ritenuta sufficiente per asportarlo. Entrambe vengono intersecate da opportuni assi di simmetria capaci di guidare il chirurgo durante l'escissione ed il controllo istologico dei margini. Una foto Polaroid, a grandezza naturale, ritrae precisamente la mappatura clinica effettuata. Un'anestesia locale viene praticata delicatamente limitando la sua azione alle aree contrassegnate dai tratti di pennarello.

L'anestesia locale è completa. Le sensazioni dolorose non vengono assolutamente percepite dal Paziente. Il chirurgo dermatologo asporta il frammento di cute compreso entro le linee prescelte per l'escissione e lo pone su un supporto grafico. Durante questa manovra gli assi di simmetria identificati nella foto Polaroid vengono fatti coincidere con quelli presenti sul pezzo operatorio e sul supporto grafico. Il difetto chirurgico viene temporaneamente medicato ed il Paziente viene invitato ad attendere l'esito dell'esame istologico.

Il frammento chirurgico orientato sul supporto grafico viene trasferito al laboratorio assieme alla foto Polaroid pre-operatoria. Il chirurgo dermatologo lo scompone in “sottoframmenti” separandoli lungo le linee degli assi principali identificati nella foto. Ogni “sottoframmento” viene numerato e colorato, con colori diversi, sui due lati principali. Tale operazione è necessaria per consentire una visione perfettamente orientata al microscopio. Il tecnico d'istologia provvede a fissare i “sottoframmenti” comprimendoli e raffreddandoli a -196 °C con l'azoto liquido sul Cryosystem. Così preparati vengono sezionati al criostato (strumento che consente di ottenere  delle “fettine di tessuto” dello spessore di 4-5 micron ad una temperatura di -35°C), colorati con coloranti istologici (ematossilina-eosina) e posizionati su vetrini numerati per l'esame microscopico. Lo stesso chirurgo dermatologo, specializzato in chirurgia micrografica di Mohs, verifica al microscopio la presenza o meno di cellule tumorali alla periferia ed alla base di ogni sottoframmento. Se i margini sono indenni provvede immediatamente ad effettuare la ricostruzione, in caso contrario asporta ulteriore tessuto limitatamente alle zone identificate al microscopio. Tutta la sequenza viene ripetuta fino ad ottenere una completa negatività di tutti i margini. La durata degli interventi dipende dall'estensione e dalla tipologia dei tumori trattati. La procedura richiede solitamente 1 a 2 ore.

La sensazione di disagio è minima alla fine della seduta. La maggior parte dei Pazienti riferisce una modesta sensazione di tensione-gonfiore in corrispondenza delle sedi chirurgiche. La ricostruzione chirurgica viene protetta da un'adeguata medicazione che non deve essere rimossa per 5-7 giorni. Una serie di impacchi di ghiaccio sono in grado di minimizzare la sintomatologia dell'immediato periodo ppost-operatorio. Le aree trattate possono apparire tumefatte per alcuni giorni. I pazienti vengono dimessi dopo un periodo di osservazione di circa 15-30′. Le cicatrici chirurgiche presentano un aspetto arrossato per alcuni mesi. Questa osservazione è assolutamente normale ed è segno di attività sintetica di nuovo collagene ed elastina da parte delle cellule deputate alla riparazione dei tessuti. L'uso di correttori cosmetici può contribuire a mimetizzare efficacemente le discromie (alterazioni del colore della pelle) post-operatorie. La cute trattata è più sensibile ai raggi solari per un periodo di 3-4 mesi e va protetta adeguatamente.


Quanto dura?

 

La durata degli interventi dipende dall'entità e dalla collocazione anatomica delle patologie da trattare. Solitamente vanno preventivati 60′-120′. Una volta asportato il tumore, la separazione delle sue cellule dalla cute dei Pazienti è permanente. Ciò nonostante, è utile suggerire ai Pazienti operati un protocollo personalizzato di sorveglianza clinica periodica allo scopo di prevenire e diagnosticare per tempo altre alterazioni tumorali, decisamente più frequenti in coloro che hanno già sviluppato un tumore della pelle.

Quando vedrò i risultati?

 

I risultati delle valutazioni istologiche sono disponibili immediatamente durante la seduta operatoria. L'assestamento delle cicatrici richiede, a seconda della zona anatomica trattata, alla tipologia ed all'estensione dell'intervento ricostruttivo, da 6 mesi ad 1 anno. I Pazienti devono comunque sottoporsi a dei controlli clinici periodici secondo un protocollo specifico previsto per coloro che hanno avuto un tumore della pelle.

 

Quanto costa?

 

I costi per la consulenza iniziale e per i trattamenti sono ragionevoli in rapporto al livello di qualità fornito dal nostro Centro. I prezzi dipendono dall'estensione e dalla tipologia dei tumori trattati, dai tempi di esecuzione e dalla difficoltà tecnica dei singoli trattamenti. Contattaci per avere ulteriori informazioni.

Contattaci subito per maggiori informazioni!
Scrivi al nostro staff senza impegno, dettagliando la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile.
Ti ricordiamo che una visita al nostro centro può aiutarti a conoscerci e rispondere a tutte le domande che hai.
* campi obbligatori
Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies      Maggiori info