+39 040 51 99 674
 
DERMATOLOGIA
CHIRURGICA
DESUDORAZIONE INIBITIVA CON TOSSINA BOTULINICA
La tossina botulinica è prodotta da un batterio: il Clostridium botulinum. La sua azione biologica è in grado di disattivare temporaneamente i contatti tra le terminazioni nervose e le cellule responsabili di indurre una particolare funzione periferica del nostro corpo (contrazione muscolare; produzione di sudore). Sono state identificate 7 varietà diverse di tossina botulinica, ognuna con diversi livelli di attività. Quella denominata “A” è la più attiva e la (BTX-A). Il suo utilizzo terapeutico in medicina risale al 1980, anno in cui ha dimostrato la sua efficacia nel correggere, in modo microinvasivo, lo strabismo. Successivamente la tossina botulinica è stata usata con successo anche in altre condizioni patologiche importanti come il blefarospasmo (la contrazione spastica, involontaria dei muscoli palpebrali), le distonie facciali e cervicali (torcicollo miogeno) ottenendo l'approvazione d'uso da parte dell' FDA (Food and Drug Administration, USA) nel 1989 per queste particolari indicazioni. Buoni successi sono stati ottenuti anche nei Pazienti affetti da cefalea muscolo-tensiva. La sua utilizzazione per finaliltà cosmetiche risale al 1989. L'efficacia dei trattamenti anche in questo campo ne ha concesso l'approvazione da parte dell'FDA nel 2003. In Italia l'uso della tossina botulinica per finalità cosmetiche è stato approvato nel 2004.
QUALI SONO I POSSIBILI BENEFICI?

L'eccessiva sudorazione a carico di particolari distretti del corpo (iperidrosi) è un disturbo funzionale molto sentito da chi ne è affetto. Micro-iniezioni di tossina botulinica A (BTX-A) distribuite strategicamente a livello delle aree responsabili dell'ipersudorazione sono in grado di ridurre, per lunghi periodi, questo disagio piuttosto imbarazzante riportando i Pazienti gradualmente alla normalità. Questa particolare soluzione terapeutica, seppure temporanea, è molto meno invasiva rispetto agli interventi chirurgici proposti per le medesime finalità (escissione della componente ghiandolare dell'ascella; desudorazione meccanica con microcannule normalmente utilizzate negli interventi di liporimodellamento). Le sedi corporee che meglio rispondono a questo tipo di trattamento sono:

  • le regioni ascellari
  • il palmo delle mani
  • la pianta dei piedi

Punti salienti:

  • risolvi un problema imbarazzante
  • elimina le chiazze di sudore dai vestiti
  • asciuga la pelle delle mani, dei piedi e delle ascelle
  • riduci il rischio di infezioni micotiche
 



BREVE DESCRIZIONE GENERALE:

L'uso della tossina botulinica per controllare l'iperidrosi focale (eccessiva produzione di sudore a causa di una funzione ghiandolare sregolata in alcuni distretti del corpo) è relativamente recente (Bushara, 1994-1996; Heckmann, 1998) ma la sua efficacia, a fronte di effetti collaterali trascurabili, ha certamente contribuito a rivoluzionare la terapia di questa particolare disfunzione neuro-cutanea. Il blocco dell'attivazione delle ghiandole sudoripare, ottenuto con semplici iniezioni intradermiche (l'ago non penetra oltre il derma – il materasso di sostegno della pelle) di minute quantità di tossina botulinica, insorge rapidamente e si mantiene per 4-8 mesi. Certamente prima di proporre questa particolare terapia è necessario mettere in atto strategie più semplici e meno costose (applicazioni di soluzioni di cloruro di alluminio e iontoforesi) per osservare il livello di controllo ottenibile. Nel caso i risultati clinici non raggiungano un'efficace riduzione della sudorazione, le microiniezioni di tossina botulinica sono in grado di fornire ai Pazienti una valida soluzione alternativa.

COME FUNZIONA?

Una volta iniettata in prossimità delle ghiandole sudoripare, la tossina botulinica si distribuisce naturalmente, diffondendo fino ad occupare un diametro di circa 2 centimetri da ogni punto di iniezione. La tossina si lega delicatamente ai “punti di contatto” tra fibre nervose e strutture ghiandolari. La sua azione farmacologica si esplica gradualmente sino a bloccare completamente la trasmissione neuro-ghiandolare.  L'introduzione intradermica di minute quantità di tossina botulinica avviene adottando una strategia di iniezione “a reticolo” in modo da distribuirla  uniformemente nei distretti corporei responsabili della patologia. La quantità di tossina botulinica necessaria ad ottenere un buon controllo della sudorazione varia a seconda dell'estensione e della localizzazione anatomica della aree da trattare. L'azione della tossina botulinica si attenua progressivamente dopo 4-8 mesi.
IN COSA CONSISTE?
  • 1 immediatamente prima
  • 2 Durante
  • 3 immediatamente dopo
L'operatore provvede a studiare accuratamente i margini visibili delle aree affette da iperidrosi avvalendosi eventualmente di un test indolore specifico. Si procede quindi ad effettuare una marcatura del reticolo corrispondente ai punti di iniezione della tossina botulinica all'interno dei limiti già identificati. L'intervento si svolge in anestesia locale e/o tronculare (come quella del dentista) oppure, nei casi di pazienti più giovani ed apprensivi con il supporto di una sedazione endovenosa somministrata da uno specialista anestesiologo.
L'anestesia è completa quindi le sensazioni dolorose non vengono assolutamente avvertite. Alcuni pazienti continuano a percepire la penetrazione dell'ago e la paragonano ad una puntura di zanzara. La tossina botulinica viene iniettata attraverso degli aghi piccolissimi e sottilissimi. La durata delle sedute dipende dall'estensione delle aree trattate ma solitamente richiede 15-30 minuti.
La sensazione di disagio è minima alla fine della seduta e può venire ulteriormente attenuata da un breve impacco di ghiaccio. In rari casi è possibile osservare dei microematomi in corrispondenza dei punti d'iniezione. I pazienti vengono dimessi subito dopo e possono riprendere le loro usuali attività.


Quanto dura?

 

La durata delle sedute dipende dall'estensione delle aree da trattare. Solitamente vanno preventivati 30′-45′. Una volta raggiunto l'effetto correttivo l'azione della tossina botulinica si attenua progressivamente nel giro di circa 4 mesi. Raccomandiamo la ripetizione dei trattamenti ogni 4-5 mesi per mantenere il massimo grado di controllo.
 

Quando vedrò i risultati?

 

Gli effetti correttivi compaiono gradualmente e sono completi dopo 1-2 settimane. Una seduta di controllo ed un eventuale piccolo trattamento di “ritocco” sono previsti dopo 15 giorni.

Quanto costa?

 

I prezzi dipendono dall'estensione e dall'entità dei problemi trattati, dai tempi di esecuzione e dalla difficoltà tecnica dei singoli trattamenti. Contattaci per avere ulteriori informazioni.

Contattaci subito per maggiori informazioni!
Scrivi al nostro staff senza impegno, dettagliando la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile.
Ti ricordiamo che una visita al nostro centro può aiutarti a conoscerci e rispondere a tutte le domande che hai.
* campi obbligatori
Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies      Maggiori info