+39 040 51 99 674
 
DERMATOLOGIA
CHIRURGICA
FOTOABLAZIONE LASER CO2 & CURETTAGE

Con la tecnica della foto-ablazione laser CO2 & curettage è possibile distruggere con grande facilità verruche genitali anche molto estese (condilomi); verruche volgari (porri e verruche plantari); chiazze ruvide dell'età (cheratosi seborroiche); alterazioni pre-cancerose e tumori superficiali della pelle (carcinomi basocellulari superficiali). Non ci sono limiti all'estensione di questo tipo di trattamento. Tutte le parti del corpo possono essere virtualmente trattate con la fotoablazione laser CO2 & curettage. Si tratta di un metodo sicuro, rapido, ben tollerato, ed efficace per eliminare alcune tra le più comuni patologie della pelle. Le lesioni che rispondono meglio a questo tipo di trattamento sono:

  • Carcinomi basocellulari superficiali
  • Verruche volgari, anche plantari (HPV)
  • Verruche genitali (HPV)
  • Cheratosi solari e seborroiche

Che cos'è?

I laser CO2 sono apparecchiature estremamente sofisticate in grado di emettere una luce potentissima per una durata di tempo controllata da un complesso sistema computerizzato. Il pennello luminoso del raggio laser viene spostato automaticamente sulla superficie cutanea grazie ad un efficiente sistema meccanico (scanner) che consente di ottenere un'azione assolutamente uniforme su superfici di dimensione e forma pre-impostate. L'operatore può comunque scegliere di manovrarlo manualmente per effettuare alcune operazioni di precisione. La luce dei laser COinteragisce selettivamente con l'acqua contenuta nei tessuti provocandone l'immediata vaporizzazione.

Il curettage è forse l'intervento dermochirurgico più antico in Dermatologia e consiste nell'asportazione di selezionate alterazioni superficiali della cute utilizzando degli speciali strumenti dotati di estremità taglienti, a sezione rotonda, di diverso diametro, denominati “curette”. L'abbinamento sequenziale delle due tecniche consente di ottenere una positiva sinergia d'azione sui tessuti, ottimizzando i risultati clinici.

Punti salienti

  • Elimina efficacemente le verruche volgaria
  • Rimuovi le chiazze ruvide prodotte dai danni solari
  • Elimina le lesioni pre-tumorali e tumorali della cute
  • Elimina le verruche genitali
Cheratosi seborroica pre-trattamento
Cheratosi seborroica pre-trattamento



Breve descrizione generale

È una tecnica combinata che prevede l'utilizzo sequenziale del laser CO2 – per asportare in modo controllato gli strati più esterni della pelle – e della curette – per “rifinire” in modo più mirato il lavoro a livello delle aree più profonde. Tutte le aree del corpo possono essere trattate con questa tecnica che è molto utile a risolvere numerose patologie della cute.

Come funziona?

La luce del laser COviene emessa da un manipolo speciale collegato ad un sistema di movimento computerizzato del raggio oppure da un manipolo semplice, simile ad grossa penna. Scegliendo il manipolo computerizzato l'operatore può pre-impostare sia la dimensione dell'area da trattare che la sua forma (rotonda, quadrata, poligonale). Può scegliere inoltre l'intensità e la durata del contatto della luce con la cute. La luce del laser COviene bloccata selettivamente dall'acqua presente in grande quantità in tutti gli strati della pelle. La brusca frenata del raggio produce un intenso calore che si limita agli strati superficiali d'impatto. L'esito di questa specifica interazione produce un'istantanea vaporizzazione di predeterminati spessori di pelle. In questo modo è possibile “scavare” con precisione la cute delle aree affette dalla patologia da trattare. La durata controllata degli impulsi, pre-impostata dall'operatore, consente al calore di diffondere selettivamente nei tessuti sottostanti danneggiando le strutture dermiche più superficiali. L'azione successiva del curettage, che avviene subito dopo la fotoablazione, consente al chirurgo dermatologo di asportare meccanicamente gli strati cutanei vaporizzati con il laser fino ad esporre la loro base. Tale manovra risulta estremamente utile a verificare l'eventuale persistenza di alterazioni residue. L'operazione può essere ripetuta fino alla loro completa eliminazione.

IN CHE COSA CONSISTE?
  • 1 Immediatamente prima
  • 2 Durante
  • 3 Immediatamente dopo
Non occorre alcuna preparazione all'intervento. Nel caso di lesioni di piccole dimensioni il Dermatologo provvederà ad identificarle marcandole con un tratto di pennarello avvalendosi di appositi occhiali magnificatori. Questo trattamento è ben tollerato. Richiede piccole dosi di anestesia locale. Per le lesioni collocate in prossimità delle regioni orbitali, l'operatore provvede a proteggere gli occhi del Paziente posizionando adeguati scudi corneali metallici, simili a speciali lenti a contatto, sotto le palpebre. In tutti gli altri casi è comunque necessario indossare specifici occhiali protettivi.
Il raggio laser proveniente dal manipolo viene puntato sulle aree da trattare. Un leggero ronzio di breve durata avverte il passaggio della luce. Il trattamento si svolge ripetendo più volte questa sequenza. Durante il trattamento è possibile percepire una breve sensazione simile ad una piccola scottatura seguita da lieve calore dopo i singoli impulsi. È inevitabile percepire un “odore di bruciato” di intensità variabile durante l'azione del laser sulla pelle. Il Chirurgo Dermatologo provvede immediatamente ad asportare, con la curette, gli spessori di tessuto vaporizzato. Eventuali piccoli sanguinamenti capillari vengono bloccati efficacemente con l'applicazione di una soluzione cauterizzante. La durata dei trattamenti dipende dall'estensione e dalla complessità anatomica delle aree trattate. Solitamente una seduta richiede 15-30 minuti.
La sensazione di disagio è minima alla fine dell'intervento. La maggior parte dei pazienti riferisce una modesta sensazione di bruciore. Una serie di impacchi di ghiaccio è in grado di controllare efficacemente la sintomatologiapost-operatoria. Le aree trattate possono apparire moderatamente arrossate ed edematose (gonfie) per alcuni giorni. I Pazienti vengono dimessi subito dopo la conclusione della seduta. È previsto un ciclo di semplici medicazioni giornaliere a base di detersione delicata, applicazione di prodotti ad azione antisettica e assorbente per una durata di 10-15 giorni. La cute trattata è più sensibile ai raggi solari per un periodo di 4-8 settimane e va protetta adeguatamente.


Quanto dura?

La durata delle sedute dipende dall'estensione, dal numero e dalla localizzazione anatomica delle lesioni da trattare. Solitamente vanno preventivati 30′-45′. Una volta raggiunto il risultato, questo si mantiene inalterato nel tempo. Nel caso di patologie virali e tumorali, è opportuno ricontrollare periodicamente i pazienti per identificare eventuali recidive della patologia.

Quando vedrò i risultati?

I risultati correttivi sono visibili progressivamente nel giro di 15-30 giorni.

Quanto costa?

 

I prezzi dipendono dall'estensione delle aree trattate, dai tempi di esecuzione e dalla difficoltà tecnica dei singoli trattamenti. Contattaci per avere ulteriori informazioni sulla fotoablazione laser CO2 & curettage.

Contattaci subito per maggiori informazioni!
Scrivi al nostro staff senza impegno, dettagliando la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile.
Ti ricordiamo che una visita al nostro centro può aiutarti a conoscerci e rispondere a tutte le domande che hai.
* campi obbligatori
Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies      Maggiori info